A Mariateresa al campo 

 

 

 

Ottobre, andiamo,

è tempo di cambiare:

le prime nebbie

accarezzano i colli.

In giardino non

più le tartarughe

e i gatti non si

crogiolano al sole;

i campi arati

attendono già i semi

e gli alpini si accampano

nei monti.

Né pecore né

verghe di avellano,

solo i cani, che

svegliano al mattino!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Qui troverete la versione video della poesia:

http://www.facebook.com/video/video.php?v=10150252127602549

 

 

 

 

 

 

Copyright © 2011 Guido Comin – Belluno, Italy. All rights reserved.

.

Advertisements
Comments
  1. shikanu' says:

    bellissima la poesia e bellissimo il video!!!

    • PoetaPazzo says:

      Grazie tante, carissima, per i tuoi costanti apprezzamenti! Sai che i Poeti ne hanno bisogno, per continuare meglio… ;-)

      Un caldo abbraccio.

      PoetaPazzo

  2. Anonymous says:

    Grazie, cara!! Troppo buona. :O) Questa poesia è stata il frutto di una convergenza di idee, spunti e situazioni diverse, nonché di ricordi del D’Annunzio, ovviamente…

    Baci.

    PoetaPazzo

  3. Anonymous says:

    Le tue sono pennellate discrete, ma capaci di smuovere dentro infinite suggestioni. E così deve essere la Poesia. Un abbraccio. Lorella.

Do leave your comment! * Scrivi un commento!

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s